Storie semiserie dal futuro prossimo venturo

Scritto dalla redazione il 10 novembre 2017

Al panificio:
Cliente: Buonasera, mi dia quattro filoncini.
Panettiere: Eccoli, fanno 2 euro.
Cliente: Posso bagare in bitcoin?
Panettiere: Certo, un attimo che controllo quanto vale un Btc oggi, sa ieri era a 6000 euro, un mese fa a 5000, magari oggi è a 6600. Ecco, infatti è a 6395 euro, quindi fanno 0,00031284 BTC o, se preferisce, 31274 Satoshi.
Cliente: Nel mio "borsellino elettronico" ci sono 0,1 BTC, l'ho appena "caricato" nella colonnina qui all'angolo (ma chissà perchè mi sono "costati" 650 euro, anzichè 639,5 quanto erano belli i tempi in cui si prelevava gratis dal bancomat della propria banca)
Panettiere: Bene, avvicini il suo "wallet" alla cassa, un attimo di pazienza ... Ecco, le due transazioni sono state validate, la prima in cui lei mi ha trasferito 0,1BTC e la seconda in cui io le ho dato di resto 0,09968716 BTC.
Cliente: Ah bene, se lo dice il software e la rete io mi fido, arrivederci.
Panettiere: Arrivederci.


All'edicola:
Cliente di prima: Una copia della rivista "Investire domani"
Edicolante: 4,90 euro, o, in Satoshi, 76622
Cliente: Pago con il mio wallet.
Edicolante: Lo avvicini alla cassa, mi dispiace, il suo credito è ZERO
Cliente: Come zero, ci devono essere 0,09968716 BTC
Edicolante: Ci deve essere stato un errore nel suo acquisto precedente, la transazione di 0,1 BTC è andata a buon fine ma non quella del resto. Ci sarà un "bug" nel software.
Cliente: Nooooooooooo.